La fotografia e i Fotografi

I vantaggi della fotografia digitale

Scritto da Piero Principi • Mercoledì, 14 dicembre 2011 • Categoria: Tecnica


Ogni volta che leggo la parola digitale associata alla luce, provo sempre un po' di imbarazzo. Molti pensano che con l’avvento della fotografia digitale sia cambiato il modo di illuminare. Ma ciò non è affatto vero, se siamo in grado di effettuare un’illuminazione corretta e ben esposta, i risultati saranno sempre eccellenti con qualsiasi fotocamera.

Se uniamo le nostre competenze illuminotecniche con un minimo di padronanza della fotografia digitale e la conoscenza di un programma di fotoritocco, riusciremo a risolvere più facilmente alcune situazioni limite. Vediamo alcuni esempi.

Fotografia di materiale trasparente e riflettente





Esiste una particolare situazione dove le esigenze di due materiali sono in netta contrapposizione.

Se vogliamo fotografare un cristallo con delle decorazioni d’argento, siamo costretti a illuminarlo con una luce quasi frontale per far riflettere il bianco del bank sulla placca argentata (Cfr. la prima immagine). In questo caso però, avremo dei riflessi indesiderati sul vaso. Il cristallo presuppone invece un’illuminazione esclusivamente per trasparenza (Cfr. la seconda immagine).

Grazie all’uso di un programma di fotoritocco, possiamo risolvere questo problema con semplicità e senza dover scendere a compromessi. Sarà sufficiente posizionare la fotocamera digitale su di un treppiede in modo da poter realizzare due immagini con identica composizione.

La prima cercando di ottimizzare la qualità dell’argento con pannelli bianchi riflettenti, senza curarsi dei riflessi indesiderati sul vetro. La seconda immagine verrà fatta invece con un’illuminazione ottimizzata per la trasparenza e brillantezza del vetro, privo di ogni riflesso, utilizzando solamente una luce posteriore in trasparenza.

Con un programma di fotoritocco scontorneremo le placche d’argento fotografato nella prima versione e andremo, con molta attenzione, a incollarle nella seconda immagine realizzata, in modo da avere un risultato estremamente efficace e impensabile nella fotografia tradizionale. Con un po' di pratica risulterà essere un’operazione semplice e veloce.

Illuminazione “zonale”




Anni fa, per realizzare immagini con una luce “zonale” o “pennellata”, bisognava ricorrere a tecniche complesse, ovvero all’utilizzo di fibre ottiche e o altro.

Grazie alla fotografia digitale possiamo (solo con oggetti immobili e fotocamera su treppiede) realizzare due foto, una con una luce molto particolare, colorata, soffusa e in controluce; l’altra molto più luminosa, con una luce più convenzionale e leggermente sovraesposta.

A quel punto, basterà operare con i livelli di un programma di elaborazione delle immagini (come Photoshop) sovrapponendo la prima immagine alla seconda. Cancellando le parti che ci interessa schiarire con lo strumento “gomma”, apparirà l’immagine sottostante più chiara, dando quindi la stessa impressione ed efficacia della luce pennellata.

Se poi vogliamo generare un alone, proprio per evocare la luce pennellata, occorrerà duplicare il livello della foto chiara e tramite il filtro “sfocatura” andremo a sfuocare tale livello (con un raggio di sfocatura da 10-12 pixel). Per dare la sensazione dell’alone di luce occorre, prima di unire tutti i livelli, predisporre il livello sfocato con una trasparenza del 25-30%.

Architettura d’interni





Un’altra importante occasione per sfruttare le caratteristiche della fotografia digitale si presenta quando dobbiamo fotografare un interno. Le possibilità di intervento sono due, una legata al controllo della prospettiva (altrimenti possibile solamente con il banco ottico) e l’altra rappresentata dal controllo della luce.


Continua la lettura qui


Tratto dal volume Illuminare, di Piero Principi



2441 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento
L'autore non consente commenti a questa notizia